Scritto da: Annibale Formica | 13 agosto 2019

Pollino, qualcosa più di un festival

immagine-articolo_22_luglio_2019

Il Palio del grano di Terranova di Pollino, edizione 2019, tra natura, cultura, biodiversità, cibo e tradizioni popolari. Dal 3 al 4 agosto in primo piano la cura del territorio, la difesa dell’ambiente, la tutela della biodiversità naturale e culturale, la valorizzazione delle comunità locali e delle loro identità.

È il programma di un viaggio sul Pollino; uno come quelli che nei secoli scorsi hanno attratto, da diversi paesi europei, tanti viaggiatori intellettuali, come Norman Douglas; un viaggio verso Terranova di Pollino, verso i paesi della Valle del Sarmento, nelle culture delle comunità che vi abitano, nel regno della Biodiversità, dove è ancora molto stretta l’alleanza tra agricoltura e paesaggio rurale, nelle tavole dei cibi sani, nei campi di grano.

C’è il richiamo ai campi coltivati a grano «carosella» nel cuore del Parco nazionale del Pollino, tra i patrimoni dell’Umanità: tra le rocce laviche di Timpa delle Murge, l’associazione abete-faggio di Cugno dell’Acero, il pino loricato di Serra di Crispo, di Serra delle Ciavole, di Serra Dolcedorme, di Monte Pollino e di Serra del Prete e la storia dell’evoluzione morfologica e vegetale, che si legge sui Piani del Pollino, avvenuta decine di miglia di anni fa, nell’ultima glaciazione. È stimolante associare questo viaggio all’idea del campo di grano nel centro di Milano, la installazione di arte contemporanea (land art) dell’americana Agnes Denes, in occasione di Expo 2015. (continua)

Articolo pubblicato sul sito “vglobale.it”, il 22 Luglio 2019.

Scritto da: Annibale Formica | 8 agosto 2019

La spesa in campagna, una buona abitudine.

Itinerari del gusto nelle comunità di Grassano, Rotondella e Tricarico

fb_img_1565001243637

Scritto da: Annibale Formica | 3 agosto 2019

La valorizzazione della biodiversità e del cibo

biodiversitacc80

Presentazione alla giornata nazionale della biodiversità agricola e alimentare, Irsina (MT), 20 Maggio 2019

Scritto da: Annibale Formica | 3 agosto 2019

La filiera delle erbe officinali tra produzione e turismo

immagine-articolo_6_aprile_2019

In un incontro organizzato ieri pomeriggio a Rotondella dalla CIA, la Confederazione degli agricoltori italiani, dall’AGIA, l’Associazione dei giovani imprenditori agricoli, dall’AlSIA e da EVRA, la Società di estratti vegetali e ricerca applicata, ho avuto la opportunità sia di aggiornare le mie conoscenze e sia di intervenire con il racconto di lungo percorso di avvicinamento che mi ha appassionato al tema, in discussione, della filiera delle erbe officinali, tra produzione e turismo.

La mia conoscenza e le mia comprensione delle piante officinali, viste dentro al tema della biodiversità, di cui ho parlato, sono il frutto di processo sviluppatosi nell’arco di diversi decenni tra storia, cultura, natura e risorsa.

La biodiversità e le piante e le erbe spontanee, mangerecce, aromatiche, medicinali, officinali sono per l’uomo una risorsa primaria da sempre: dagli inizi del mondo, nella nostra tradizione e sempre più nei tempi attuali. Fanno parte della nostra alimentazione, salute, storia e cultura. (continua)

Articolo pubblicato sul sito “francavillainforma.it”, il 6 Aprile 2019.

petulla

Petulla Shën Paljit: prodotto agroalimentare tradizionale di San Paolo Albanese - Scheda illustrativa

Scritto da: Annibale Formica | 18 novembre 2018

Una proposta di Agenda per la Strategia dello Sviluppo Locale

immagine-articolo-13-giugno-2018

Il Sarmento incanta davvero.
Incanta con i suoi luoghi e i suoi paesaggi identitari, con la sua natura (la grande
pietraia e l’acqua sotterranea che vi scorre) e la sua storia, con le emozioni e i ricordi
del nostro vissuto di comunità, con il suo stesso nome “Sarmento”: il ramo lungo e
sottile della vite.
Incanta con le luci, gli odori, i sapori, i suoni, i silenzi, gli spazi.
Incanta da solo, senza neanche volerlo.
Sul Sarmento, della mia generazione, ognuno ha una storia da raccontare ed è sempre
una storia di identificazione. (continua)

Articolo pubblicato sui siti “francavillainforma.it” e “Lasiritide.it”, il 13 Giugno 2018.

Scritto da: Annibale Formica | 18 novembre 2018

Agricoltori custodi per una comunità del cibo

immagine-articolo-25-febbraio-2018

È stato il risultato dello stretto legame tra natura, biodiversità, campi coltivati, frutti raccolti e agricoltori fortemente legati al territorio dal punto di vista storico, sociale e culturale. I temi, con i quali la comunità del cibo nell’area del Parco dovrà confrontarsi partendo dal cibo sono: cibo e cultura, cibo e natura, cibo e salute, il cibo e il racconto, imparare a raccontare, abitudini alimentari, sapori del Pollino. (continua)

Articolo pubblicato sul sito “vglobale.it”, il 25 Febbraio 2018.

« Vecchi articoli

Categorie

Bad Behavior has blocked 127 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok